E’ aperto il Centro Servizi Anziani San Nicolò

E’ aperto il Centro Servizi Anziani San Nicolò

Il Centro Servizi Anziani CSA San Nicolò ha aperto le sue porte a Porto Tolle per accogliere persone anziane non autosufficienti con ridotto-minimo bisogno assistenziale e offrire un soggiorno personalizzato, costruito insieme per prenderci cura dei vostri cari. Una residenza che propone agli ospiti cure mediche, sostegno nelle attività quotidiane, risposte ai bisogni psicologici e relazionali grazie a un personale dedicato, qualificato e multidisciplinare.

Contiguo alla sede della Medicina di Gruppo, inaugurata a febbraio 2020, il CSA arriva a completare e rendere pienamente operativo ilnuovo Centro Socio Sanitario di Porto Tolle, realizzato – in stretta collaborazione con l’amministrazione comunale e le istituzioni sanitarie – dal Consorzio PASS, composto anche dalle cooperative sociali CIDAS, Eureka, Goccia, Militi Volontari della Croce Verde e Oasi.

La struttura apre in sicurezza, nel pieno rispetto delle disposizioni previste per la prevenzione ed il contenimento del Covid 19.

FUNZIONAMENTO DEL CENTRO

Il CSA gestito da CIDAS, assieme alle Cooperative Sociali portotollesi, offre la possibilità di soggiorni personalizzati, che vengono progettati per andare incontro alle specifiche necessità degli ospiti e delle loro famiglie.
Oltre alla classica formula residenziale, è infatti possibile optare per l’accoglienza diurna, che permette di stare in struttura dalle 8:30 alle 16:30 e poi tornare al proprio domicilio.
Inoltre è possibile trascorrere in struttura le sole ore notturne, entrando per la cena ed uscendo dopo la colazione. Infine si possono scegliere weekend o periodi di accoglienza temporanea.

OFFERTA DEL CENTRO

All’interno della struttura residenziale gli ospiti hanno a disposizione cure mediche, sostegno nelle attività quotidiane, risposte ai bisogni della vita di ogni giorno e relazionali, grazie a personale dedicato, qualificato e multidisciplinare.
Il personale è composto da medici, infermieri, operatori socio sanitari, fisioterapisti, logopedisti, psicologi, assistenti sociali ed educatori. Il punto di raccordo di tutto il personale e degli ospiti è la coordinatrice Federica Marangon, che avrà il ruolo di monitorare le attività di cura e assistenza per gli ospiti e mantenere i rapporti con i parenti e con tutte le figure esterne. Il servizio di ristorazione prevede colazioni, merende, pranzi e cene con una dietista che predisporrà proposte diversificate a seconda delle diverse necessità.

Gli spazi interni sono stati concepiti per essere ampi, confortevoli e accoglienti. Sono divisi in due nuclei di 11 camere ciascuno, tutte dotate di servizi igienici.
L’esterno è dotato di parcheggio dedicato per garantire la comodità di accesso, e di un cortile ed un giardino interni   per favorire  la vita all’aria aperta, quando possibile.

Nel CSA sono presenti anche un’infermeria, una palestra riabilitativa, ampie aree per il pranzo e le attività ricreative e di socializzazione, una cappella per le funzioni religiose. È inoltre previsto un servizio di trasporto per visite specialistiche.

Il benessere è anche cura di sé e per questo sono a disposizione servizi di parrucchiere ed estetista.

Alle attività di cura e riabilitazione, si affianca un programma di iniziative per stimolare e coinvolgere gli ospiti in diverse attività di animazione e socializzazione, come lettura del giornale, visione di film, giochi di società, ascolto della musica, e tutte quelle attività che possono mantenere e riattivare le abilità personali. 

CONTATTI

Per maggiori informazioni e per fissare un incontro per visitare la struttura e confrontarsi sulle possibilità di accoglienza è possibile contattare la Coordinatrice Federica Marangon al numero 349 0854278, o scrivere alla mail segreteria@conspass.it.

È possibile candidarsi per le posizioni lavorative attualmente aperte sul sito www.consorziopass.it oppure inviare una candidatura spontanea seguendo le indicazioni che si trovano nella sezione “Lavora con noi” del sito stesso.